“Un bel dì vedremo” Puccini (Madama Butterfly)

<span itemprop="name">“Un bel dì vedremo” Puccini (Madama Butterfly)</span>

“Un bel dì vedremo” Puccini (Madama Butterfly) Lyrics

These are the lyrics of “Un bel dì vedremo” Puccini (Madama Butterfly).

 

BUTTERFLY
(furibonda afferra Suzuki)
Ah! Taci! o t’uccido.
(insistendo nel persuadere Suzuki)
Quell’ultima mattina:
tornerete, signor? gli domandai.
Egli, col cuore grosso,
per celarmi la pena…
sorridendo rispose:
O Butterfly, piccina mogliettina,
tornerò colle rose
alla stagion serena
quando fa la nidiata
il pettirosso.
(calma e convinta si sdraia per terra)
Tornerà.
SUZUKI
(con incredulità)
Speriam.
BUTTERFLY
(insistendo)
Dillo con me: Tornerà.
SUZUKI
(per compiacerla ripete, ma con dolore)
Tornerà…
(scoppia in pianto)
BUTTERFLY
(sorpresa)
Piangi? Perché? perché?
Ah, la fede ti manca…
(fiduciosa e sorridente)
Senti.
(fa la scena come si realmente vi assistesse e si avvicina poco a poco allo shosi del fondo)
Un bel dì, vedremo
levarsi un fil di fumo
dall’estremo confin del mare.
E poi la nave appare.
Poi la nave bianca
entra nel porto,
romba il suo saluto.
Vedi? È venuto!
Io non gli scendo incontro. Io no.
Mi metto là sul ciglio del colle e aspetto,
e aspetto gran tempo e non mi pesa,
la lunga attesa.
E’ uscito dalla folla cittadina
un uomo, un picciol punto
s’avvia per la collina.
Chi sarà? chi sarà?
E come sarà giunto
che dirà? che dirà?
Chiamerà Butterfly dalla lontana.
Io senza dar risposta
me ne starò nascosta
un po’ per celia…
e un po’ per non morire al primo incontro,
ed egli alquanto in pena chiamerà,
chiamerà: piccina mogliettina
olezzo di verbena,
i nomi che mi dava al suo venire
(a Suzuki)
Tutto questo avverrà, te lo prometto.
Tienti la tua paura,
io con sicura fede l’aspetto

“Un bel dì vedremo” Puccini (Madama Butterfly)

“Un bel dì vedremo” Puccini (Madama Butterfly) Pronunciation

To learn the pronunciation of “Un bel dì vedremo” Puccini (Madama Butterfly), download the audio guide.